Home / Liquori-Creme-Tisane / Liquore alle Ciliegie…come poter resistere

Liquore alle Ciliegie…come poter resistere


Liquore alle Ciliegie…come poter resistere : ieri mia suocera ha deciso di raccogliere le ciliegie del suo albero che si stavano rovinando a causa del mal tempo dei giorni scorsi e quindi essendo molte e non volendo che si rovinassero adesso perchè in casa mia non amano molto la frutta se non quando la sfrutto nei dolci o gli preparo una macedonia,mi è venuto subito in mente di preparare quest’anno il liquore che visto che dovrà riposare per almeno 2 mesi prima di essere assaporato,quando non ci saranno piu’ le ciliegie io sfoggero’ un liquore davvero buono da fare invidia a chiunque mi chiederà la ricetta non essendo poi facile reperire l’ingrediente principale! non sono cattivella mie cari lettori ma ogni volta che decido di mettermi alla prova con qualcosa di nuovo in cucina le mie cognate si fiondano per provare anche loro  ma stavolta le fregherò.La sua preparazione è molto facile e ci occuperà soltanto 35 minuti anche se poi dovra’ riposare per almeno 3 mesi e le dosi che adesso andrò a darvi sono per farla assaggiare a 6 persone,quindi se desiderate prepararne di piu’ o di meno non esitate a usare il box sotto che vi permetterà di ricalcolare le dosi per ogni singolo ingrediente,quindi dico a te si proprio a te che sei single e vorresti assaporarlo non esitare a ricalcolare gli ingredienti e di gustare anche tu il Liquore alle Ciliegie…come poter resistere,detto ciò vi invito a indossare il grembiule e venire con me in cucina a preparare il nostro Liquore alle Ciliegie…come poter resistere e sono sicura che chiunque l’assaggerà lascera’ il bicchieri vuoto anzi potrebbe pure chiedervi il BIS!

Liquore alle Ciliegie...come poter resistere

Share Button

Liquore alle Ciliegie…come poter resistere
5 (100%) 1

Difficoltà:
Costo piatto:
Basso
Per:
6 persone
Tempo:
Riposo:
3 mesi
Cottura:
nessuna
  • 250 ml di alcool
  • 500 gr. di ciliegie
  • 200 gr. di zucchero
  • 100 ml. di acqua

In quanti a Tavola... ricalcola le dosi


NB: La ricetta originale e' per 6 persona/e o pezzo/i ma se devi adattarla alle tue esigenze tieni a mente che i tempi di preparazione,di cottura, dimensione delle pentole, numero di pezzi, pizzichi di sale e quant'altro potrebbero cambiare. Quindi ti consiglio di assaggiare di tanto in tanto e di controllarne la cottura onde evitare di far pasticci.

Adesso che abbiamo tutti i nostri ingredienti sul nostro piano di lavoro siamo pronti per preparare il nostro Liquore alle ciliegie


  • Per prima cosa iniziamo con la preparazione dello sciroppo,quindi prendiamo un tegame e mettiamogli l’acqua insieme allo zucchero sul fuoco medio e prestando attenzione che lo zucchero una volta sciolto non inizi ad attaccarsi nel fondo del nostro tegame.Proseguiamo con il lavare le nostre ciliegie senza eliminare il picciolo e mettiamole ad asciugare bene per poi versarle in una boccia di vetro avente l’apertura larga ,in modo da facilitarci nell’inserimento delle suddette e che al tempo stesso abbia una chiusura ermetica.
  • Una volta che il nostro sciroppo si è formato e al tempo stesso si è raffreddato andiamo a versarlo sopra le nostre ciliegie insieme all’alcool,per poi chiudere la nostra boccia e lasciarla a macerare per 2 mesi ma rispetto ai classici processi di macerazione che richiedono luoghi bui questo necessita della luce del sole,{io infatti l’ho messo negli scaffali del mio ripostiglio difronte alla finestra cosi gli arriva la luce e il calore del sole}ricordandovi di scuotere la boccia ogni giorno.
  • Trascorsi i primi 2 mesi non dovrete fare altro che filtrare il liquido con l’aiuto di un colino a maglie fine e trasferirlo in delle bottiglie di vetro precedentemente sterilizzate e lasciarlo riposare ancora per 1 mese prima di essere consumato.


Come avete potuto notare il procedimento di realizzazione del liquore è molto facile è l’attesa che è lunghetta ma posso assicurarvi che ne vale davvero la pena,be’ le ciliegie io le ho sfruttate per preparare un dolce cosi da creare la novita’ visto che non era piu’ il loro tempo di maturazione…che ne dite come idea?!!

L’alcool generalmente utilizzato per queste preparazioni, ha una gradazione molto alta dai 90° ai 95°. Ma se voi desiderate una gradazione inferiore si può tagliare il prodotto con acqua demineralizzata o acqua bi-distillata { in vendita presso i negozi che vendono prodotti per l’enologia} per esempio: Aggiungere 7 gr. di acqua distillata a 93 gr. di alcool a 95°, si otterranno 100 gr. di prodotto a 90° Se si volesse avere una gradazione di 30°: Aggiungere 27 gr. di alcool a 95° in 73 gr. di acqua distillata, si otterranno 100 gr. di prodotto a 30° e così via secondo le esigenze.


IMPORTANTE
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di Cooking autrice dell'omonimo sito e sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. NON autorizzo la pubblicazione dei testi e delle foto in alcun spazio della rete senza preventiva richiesta. Copyright 2016© all rights reserved


Hai provato a realizzare questa ricetta ?!?! e allora aggiungi un tuo commento su come ti e' venuta o se hai apportato delle modifiche ,ma se invece desideri un consiglio prima di realizzarla non esitare a chiedermeli,saro' lieta di esaudire al meglio le tue domande.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Cookingdi.Womansword.it

Appassionata di cucina e del buon mangiare, passando da principiante cuoca a cuoca discreta e apprezzata da amici e parenti ho deciso di mettere a disposizione tutte le mie conoscenze sul mondo culinario in un sito attraverso ricette prese dalla rete e personali,con particolare attenzione a quelle della mia terra la sicilia in particolare Messina,con video annessi e tantissime curiosita' e notizie di questo mondo affascinante che è la cucina,sperando siano di gradimento per voi e i vostri commensali.
error: Contenuti Protetti !!