Home / Trucchi - Segreti - Consigli / Perchè le torte si Afflosciano a fine cottura

Perchè le torte si Afflosciano a fine cottura


Perchè le torte si Afflosciano a fine cottura : quante volte vi è capitato di trovarvi a preparare torte buonissime e poi dopo averle preparate al momento della cottura sembrano che stiano gonfiando come dovrebbero e invece eccole li che dopo i minuti giusti e la temperatura corretta come indicato nella ricetta che state seguendo vi ritrovate con un dolce che si affloscia?!? be a me è successo molte volte e non vi dico la rabbia che provavo quando vedevo il mio lavoro andato in fumo,o meglio in fumo per quello che mi serviva ma sapevo che il giorno successivo avevo gia’ la colazione pronta,e si perche’ da me non si butta via nulla e come vige la regola del riciclo creativo nel fai da te io lo uso spesso anche in cucina specialmente quando mi ritrovo pietanze fatte male o come le torte che si afflosciano a fine cottura. Caparbia per come sono mi sono messa subito all’opera per comprendere meglio se ero io che sbagliavo qualcosa o era il forno che non facesse piu’ il suo dovere,ma dopo diverse ricerche sul web e dopo essermi confrontata con altre cuoche e perfino con un pasticcere dove io solidamente vado per chiedere trucchetti per le ricette di dolci sono arrivata a una conclusione :ossia avro’ sbagliato qualche cosa relativo a determinati ingredienti magari non li avro’ usciti prima dal frigo o forse non erano troppo freddi accortezze che se non usate possono alterare l’impasto,ecco perche’ adesso ho deciso di condividere con voi questi piccoli suggerimenti che ho trovato e che adesso fanno parte del mio bagaglio di cuoca e magari possono tornare utili anche a voi,cosi da comprendere il Perchè le torte si Afflosciano a fine cottura

 Perchè le torte si Afflosciano a fine cottura

Per prima cosa ho potuto appurare che gli ingredienti come yogurt,burro,uova,panna fresca,latte devono essere se la ricetta non lo prevede usati a temperatura ambiente e mai presi e usati ecco perchè è opportuno uscirli almeno un ora prima del loro utilizzo ,perchè il metterli subito senza farli adattare alla temperatura presente gia’ nel nostro impasto creeranno uno shock termico al nostro impasto, alterandone il risultato finale,ecco che quindi se ve ne siete dimenticati di uscirli prima  e dovete usarli se volete potete o usare la funzione scongela del vostro microonde o meglio ancora prendere un pentolino e metterli nel microonde per farli intiepidire,mentre se avete dimenticato di uscire prima le uova mettetele cosi come si trovano metteteli in un pentolino con acqua bollente per almeno 15 minuti.

Altro suggerimento non meno importante è quello relativo al montaggio delle uova con lo zucchero genericamente bisogna fermarsi quando si ottiene un composto spumoso e di colore giallo ma io vi suggerirei in piu’ di controllare che l’impasto mentre scivola dalle fruste del vostro sbattitore scenda a nastro ossia deve cadere in maniera fluida e continua, formando un nastro che tende ad appiattirsi sul resto del composto. Se il composto cade a colpi dalla spatola e forma delle montagnette allora è ancora indietro e bisogna continuare a sbattere. Una volta che avrete fatto pratica poi non vi servirà più fermarvi in continuazione a controllare, acquisirete la sensibilità necessaria e vedrete ad occhio mentre sbattete il composto,mentre se dovrete sbattere il burro con lo zucchero vi suggerisco di farlo con un cucchiaio di legno con movimenti energici per ottenere un composto simile a una crema.Altro elemento molto importante per evitare sorprese all’uscita del forno è quella che io sinceramente omettevo di fare fino ad oggi ossia quella di setacciare la farina insieme alla fecola o il cacao con gli amidi dove sono presenti nella ricetta,mentre per quanto concerne il lievito e la vaniglia è opportuno inserirli poco alla volta e mescolarli sempre con l’aiuto di un cucchiaio di legno  con movimenti che vanno dall’alto verso il basso in modo da NON smontare il nostro composto e non far entrare aria.

Infine dopo aver prestato la giusta accortezza nella preparazione e nell’utilizzo dei vari ingredienti prestiamo adesso attenzione al forno,solitamente bisogna preriscaldare il forno prima di inserire la nostra torta,ma forse non tutti me compresa erano a conoscenza che durante la sua apertura per introdurre il dolce la temperatura scenda per via dell’aria esterna con un risultato diverso per il dolce che per iniziare la giusta lievitazione necessita di quella precisa temperatura,ecco perche’ è consigliabile alzare la temperatura quando dobbiamo riscaldarlo cosi dopo la porteremo a quella giusta e idonea per il dolce affinche’ non alteri o comprometta la sua lievitazione.Un trucchetto utilissimo per molte cuoche e che usano anche i migliori pasticceri è quello della prova dello stecchino,dopo i primi 20 minuti di cottura nei quali non bisogna MAI aprire il forno proprio per non rovinare la lievitazione che avviene durante la cottura,si passa alla prova con lo stecchino sopratutto nella parte centrale del dolce proprio per vedere se è gia’ cotto,infatti se uscendolo lo troveremo asciutto la nostra torta anche se non sono trascorsi i minuti stabiliti della ricetta è cotto quindi onde evitare che si secchi o si bruci sarebbe opportuno spegnere il fuoco,mentre se lo troverete bagnato o sporco dell’impasto vorra’ dire che ancora necessita di cottura {solidamente questo accade quando la ricetta che state seguendo non vi ha indicato le giuste temperature se avete un forno ventilato o statico}.A volte pero’ succede che magari la parte alta crea subito una crosta che se si prolunga la cottura per avere una cottura omogenea rischia di seccarsi molto ,ecco quindi che qui vi suggerisco di mettere della carta spagnola sopra la torta e proseguire con la cottura per poi fare sempre la prova con lo stecchino.

Altro suggerimento relativo alla cottura che alcune lettrici hanno sottoposto in altri siti di cucina è quello di introdurre il dolce a forno spento,ossia senza riscaldarlo prima sia per una questione economica e sia perche’ hanno potuto costatare loro stesse che il dolce è risultato gonfio,soffice e cotto senza alcun problema,io sinceramente non l’ho mai provato quindi non posso dirvi nulla in merito ma altri che lo hanno provato e hanno appunto risposto a una blogger che tratta di cucina hanno detto che non avuto problemi di lievitazione,in piu’ posso dirvi che proprio una blogger che ha provato ha dichiarato che lei stessa alcune brioches allo yogurt che necessitavano una seconda lievitazione lei l’ha fatta nel forno  con una temperatura iniziale di 40° per poi successivamente senza aprirlo lo ha portato alla temperatura idonea per essere cotti e gli sono venuti buonissimi,quindi semmai voleste potreste provare questa soluzione relativo alla cottura da forno spento e mi raccomando fatemi sapere cosi potro’ capire anche io se funziona o meno,sapete sono cosi scettica alle novita’ culinarie visto le mie peripezie in ambito di afflosciamenti di torte che ormai ho paura a provare nuove tecniche,ma come si dice …non si finisce mai di imparare …

Ecco io nel mio piccolo ho cercato di darvi dei piccoli suggerimenti che io stesso ho provato per evitare e per comprendere il Perchè le torte si Afflosciano a fine cottura e spero vivamente che possano esservi di aiuto.

Share Button

Perchè le torte si Afflosciano a fine cottura
Vota questo post




IMPORTANTE
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di Cooking autrice dell'omonimo sito e sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. NON autorizzo la pubblicazione dei testi e delle foto in alcun spazio della rete senza preventiva richiesta. Copyright 2016© all rights reserved


Hai provato a realizzare questa ricetta ?!?! e allora aggiungi un tuo commento su come ti e' venuta o se hai apportato delle modifiche ,ma se invece desideri un consiglio prima di realizzarla non esitare a chiedermeli,saro' lieta di esaudire al meglio le tue domande.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Cookingdi.Womansword.it

Appassionata di cucina e del buon mangiare, passando da principiante cuoca a cuoca discreta e apprezzata da amici e parenti ho deciso di mettere a disposizione tutte le mie conoscenze sul mondo culinario in un sito attraverso ricette prese dalla rete e personali,con particolare attenzione a quelle della mia terra la sicilia in particolare Messina,con video annessi e tantissime curiosita' e notizie di questo mondo affascinante che è la cucina,sperando siano di gradimento per voi e i vostri commensali.
error: Contenuti Protetti !!